Samb-Fermana: tutti i precedenti in casa Samb PDF
News - Prima Squadra
Martedì 25 Dicembre 2018 13:22
Questo articolo è stato letto: 816 volte

8W3A0600-27-780x520

Il bilancio complessivo è a favore dei rossoblù, con 12 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte

Quella di mercoledì di Santo Stefano (26 dicembre, ultima partita in casa del 2018) sarà la diciottesima gara ufficiale tra le due squadre considerando il campionato, le coppe e una gara di Campionato poi annullata dalla federazione per l'esclusione dei "canarini" per inadempienze finanziarie.


Il bilancio complessivo è a favore dei rossoblù, con 12 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte.

Dopo la gara del 3 gennaio 1932 in seconda divisione (4° livello) vinta dai rossoblù 3-0, ma poi annullata per esclusione dal torneo dei canarini per inadempienze finanziarie, e la vittoria dei gialloblù 1-0 il 10 dicembre 1933, grazie alla rete di Mazzoleni alla fine del primo tempo, si deve ricordare la larghissima vittoria 7-0 del 5 gennaio 1947 in un incontro giocato con il terreno del "Massì Marchegiani" (il futuro "F.lli Ballarin") innevato: dopo la rete di Flammini al 35' del primo la vittoria "lievita" nel secondo tempo quando, nella Samb del dottor Panfili e di mister Moretti, vanno a segno Ferrari (doppietta), Piccinini, Paci (Barò) e Cammoranesi (doppietta); in quel torneo la Samb vincerà TUTTE le gare casalinghe.

La stagione seguente, alla fine dello stesso anno, il 28 dicembre 1947, la Samb guidata da Alfredo Notti (giocatore e allenatore) chiude la pratica dopo 44 minuti con le reti di Ferrari, la doppietta di Flammini e la rete di Varoli, 4-0.

Vittoria 3-1 il 6 maggio 1951 con il piemontese Valeriano Ottino nella duplice veste di giocatore e allenatore: è proprio il tecnico a siglare le tre reti rossoblù.

Vittoria 4-2 l'anno successivo, 13 aprile 1952 con mister Ottino in panca e le reti di Ghinazzi (nella foto di copertina), di Gigi Traini (doppietta) e di Larena.

Vittoria di misura 1-0 cinquant'anni dopo, il 20 novembre 2002, grazie alla rete di Gennaro Delvecchio a metà del primo tempo nella Samb appena tornata in C1, quella di Gaucci presidente e Colantuono-Matricciani allenatori.

Vittoria ancora larga, 5-0, il 4 aprile 2004 dei rossoblu di Salvatore Vullo al "Riviera" con i tifosi della Samb che, a fine gara, salutavano la sparuta rappresentanza fermana presente in curva sud, mostrando il palmo della mano completamente aperto e intonando: "poverino canarino, canarino poverino": le reti della Samb realizzate da Taccucci, Esposito, Maschio (2) e Tino Borneo su calcio di rigore.

Spezza la serie di successi sambenedettesi, la seconda e ultima vittoria fermana, quella di misura 0-1 del 30 gennaio 2005 contro la Samb di Davide Ballardini: realizza Smerilli a dieci minuti dalla fine.

La stagione seguente, il 9 ottobre 2005 nell'ultimo scontro in terza serie, vittoria 3-2 dei rossoblù di "Nanu" Galderisi grazie alla doppietta di Scandurra e alla rete di De Lucia.

Vittoria quattro anni dopo in Eccellenza, il 29 novembre 2009, nel testa-testa del "Riviera" in diretta Tv su Rai3: la Samb di Ottavio Palladini s'impone per 4-1 grazie all'autorete canarina di D'Eustacchio, intervenuto per anticipare Zazzetta e, dopo il pari dell'ex Cacciatori, alle reti nella ripresa di D'Angelo, Cacciatore e Menichini.

E' vittoria, 4-0, il 9 novembre 2014 della Samb di Andrea Mosconi grazie alle reti di Davide Carteri, di Giordano Napolano (2, una su rigore) e di Ettore Padovani con il "funambolo" di Terracina che fallisce un secondo rigore tirando la sfera sul montante verticale.

Nel giorno dell'Epifania del 2016 arriva l'unico pareggio (1-1) in gare di campionato. La Samb di Ottavio Palladini, che vincerà a gonfie vele il torneo di serie D, dopo 60 secondi di gioco subisce la rete grazie al calcio di punizione battuto da Degano: la barriera si "apre" e Fabio Pegorin è battuto.

Passano tre minuti e i rossoblù pervengono al pareggio: Palumbo crossa dalla destra e Sabatino insacca di testa.

Il 29 dicembre dello scorso anno Samb-Fermana torna a giocarsi in Terza Serie dopo un'assenza di dodici anni.

Quel venerdì (ultima gara del 2017) i rossoblù di mister Eziolino Capuano, con una grande prestazione, espugnano il "Riviera" dopo quasi tre mesi (8 ottobre, Samb-Santarcangelo 3-1, poi 4 pareggi e una sconfitta) e consegnano al caldissimo pubblico rossoblu la più bella prestazione casalinga del 2017. Samb perfetta, magistralmente disposta in campo dal mister, nonostante le assenze di Miceli (squalificato) e Patti (infortunato), ottimamente rimpiazzati da Mattia e Di Pasquale, quest'ultimo autore di una doppietta. Rossoblù in vantaggio dopo soli 4 minuti di gioco con una "zampata" di Luca Miracoli su assist di Valente. Nella ripresa i primi due gol in rossoblù di Davide Di Pasquale, entrambi conseguenti a tiri da calcio d'angolo: Samb 3 Fermana 0 e nella bolgia del "Riviera" si festeggia l'arrivo del Nuovo Anno.

Guardando i numeri degli scontri in campionato risalta la supremazia rossoblù con dieci vittorie su tredici partite e un solo pari.

Un risultato di parità che, sempre in casa Samb, si è verificato due volte su tre nelle gare di coppa Italia:
1-1 il 22 agosto 2001 con i rossoblù di Giovanni Mei neopromossi in C2 (36st Delvecchio (S), 45st Mesto ) e 2-2 il 5 settembre 2004 nella "neonata" Samb di Davide Ballardini (25pt Bucchi, 12st Chiurato (S), 38st Gazzola (S), 41st Staffolani); nel mezzo, il 25 agosto 2002, il successo dei rossoblù di Matricciani&Colantuono neopromossi in C1, 1-0 (23st Pilleddu).


Luigi Tommolini


Commenta l'articolo

PER INVIARE UN COMMENTO, REGISTRATI ORA OPPURE LOGGATI AL SITO CON USERNAME E PASSWORD

 

 
 
   
  ANTICA PASTA GLOBO
 
© S.S. Sambenedettese Srl p.iva 02177180441 - viale dello Sport, 62 San Benedetto del Tronto. Tel: +39 0735.782429 / fax: +39 0735.786285
info[@]sambenedettesecalcio.it