SALDI-SAMBSTORE
Stefano Sanderra incontra la stampa PDF
(0 voti)
News - Prima Squadra
Venerdì 14 Aprile 2017 16:04
Questo articolo è stato letto: 932 volte

stefano-sanderra

le parole del mister alla vigilia del match contro il Modena

L'allenatore della Sambenedettese Calcio Stefano Sanderra incontra la stampa alla vigilia della gara contro il Modena valevole per la 35a giornata di campionato lega pro girone b 2016-17

Alla vigilia del match di Modena, a prendere la parola in sala stampa è mister Sanderra. "Sono 22 i convocati, tra cui anche Mancuso, non in perfette condizioni per via della febbre. Per Pezzotti invece, si tratta solo di un leggero affaticamento". Sulla gara di domani: "Siamo nelle ultime partite e le squadre sono tutte affamate di punti; il Modena lo è e, conoscendo l'ambiente, faranno la partita della vita. Ormai siamo alle ultime gare e ciascuna squadra ha i suoi obiettivi. E' una squadra che sta bene, nelle ultime 4 gare ha collezionato due vittorie e due pareggi, è molto dinamica, anche agonisticamente accentua molto i toni, ed è ben messa; insomma, è un osso molto duro. Bisognerà avere la giusta interpretazione della gara se no si rischia di andar sotto e cercare di sviluppare il gioco offensivo che non riesce ad essere uguale a quello difensivo per mettere in difficolotà le squadre avversarie. Nel tridente offensivo solitamente abbiamo un giocatore più dedito al lavoro di raccordo verso il centrocampo e un altro più offensivo di profondità, infatti per questo molte volte hanno giocato insieme Mancuso e Di Massimo". Differenze tra il 3-5-2 dell'AlbinoLeffe e del Modena: "L'AlbinoLeffe giocava con un 3-4-1-2; con il Santarcangelo Capuano è partito con un 3-5-2 adattandolo in corso d'opera: ha tolto una mezz'ala e ha messo un altro attaccante, Diakite, spostando il baricentro in avanti mettendo i clementini alle corde. E' una mossa che potrebbe proporsi in partita anche a Modena e lì dovremo essere bravi a giocare nella porfondità degli esterni, cioè a tenere i loro quinti bloccati, che sono molto dinamici e dotati di grande corsa. Dovremo riproporci bene, tenere il pallone ed andare in profondità con gli esterni per tenere i loro quinti più bloccati e farli attaccare con meno uomini. I nostri centrali avranno degli avversari scomodi e molto fisici, per cui dovranno essere molto bravi a non sbagliare i tempi e a marcarli bene sulle traiettorie dei cross". Sulla zona playoff: "Dobbiamo fare i punti per entrare nei playoff e dobbiamo farli in ogni partita, il sesto posto è una posizione privilegiata, è un vantaggio molto importante per giocare poi in casa la prima gara. Noi cerchiamo di dare il massimo e vediamo cosa succede. Sappiamo che il Modena è affamato ma noi daremo battaglia dal primo all'ultimo minuto, buttandoci palla su palla. Capuano lo conosco molto bene - dichiara Sanderra - , è un ottimo allenatore e sa motivare tantissimo la propria squadra. Ai ragazzi ho già detto che dovremo essere motivati anche noi perchè abbiamo i nostri obiettivi e combattere. Di Massimo? Ha delle fasi alterne, quando non entra in partita stenta a fare bene e questo non deve succedere. Bisogna essere sempre protagonisti e mai passivi".

Ufficio Stampa
S.S. Sambenedettese

Commenta l'articolo

PER INVIARE UN COMMENTO, REGISTRATI ORA OPPURE LOGGATI AL SITO CON USERNAME E PASSWORD

 

 
 
© S.S. Sambenedettese Srl p.iva 02177180441 - viale dello Sport, 62 San Benedetto del Tronto. Tel: +39 0735.782429 / fax: +39 0735.786285
info[@]sambenedettesecalcio.it