SAMBSTORE PRODOTTI UFFICIALI S.S. SAMBENEDETTESE
Samb-Pordenone: i padroni di casa non vanno oltre l'1-1 nel big-match della 17^ giornata PDF
(0 voti)
News - Prima Squadra
Sabato 02 Dicembre 2017 22:51
Questo articolo è stato letto: 893 volte

samb pordenone

I ramarri e il direttore di gara rallentano la marcia dei rossoblù

Al Riviera va in scena una bella partita su un campo molto appesantito dall'incessante pioggia scesa negli ultimi giorni. Capuano, dopo l'ottimo secondo tempo di Teramo, opta per il 3-5-2, confermando la solita linea difensiva formata da Conson Miceli e Patti, e dando fiducia a Bove e Vallocchia a centro campo guidati da Capitan Bacinovic. Sugli esterni confermatissimi Rapisarda e Tomi e in avanti Esposito preferito a Di Massimo affianca Miracoli.
Primo tempo molto equilibrato con i rossoblù che sono gli unici ad avere chiare occasioni da goal, soprattutto con un colpo di testa di Rapisarda al 37'.
Nella ripresa la partita si accende nonostante la pioggia che si fa più copiosa: la prima azione è del Pordenone che passa in vantaggio al 51' con Magnaghi, lesto a ribadire in rete una respinta di Pegorin su un'incursione di Lulli, partito in sospetto fuorigioco. La Samb non ci sta e la reazione degli 11 rossoblù non si fa attendere: Mister Capuano inserisce Di Massimo per Miracoli, e il numero 7 ripaga la fiducia datagli al 67', quando dopo una pregiovole azione sulla sinistra in tandem con Esposito serve a Rapisarda l'assist vincente. E' parità, ma la partita non è finita qui. Negli ultimi 20 minuti ci provano entrambe le squadre: i ramarri vanno vicini al vantaggio all'87' con Ciurria con Pegorin che si salva grazie all'aiuto del palo, ma l'episodio clou arriva al 90' quando Di Massimo, imbeccato da Valente, entra in area e viene steso da Stefani. Per tutti sembra rigore, ma il Sig. Marchetti di Ostia Lido lascia proseguire, scatenando l'ira dello stesso attaccante rossoblù che viene espulso per proteste. Finisce così sull'1-1 la 17a giornata di andata.

SAMBENEDETTESE: Pegorin, Conson v©,Miceli, Bove, Esposito (68’ Valente), Rapisarda, Vallocchia, Bacinovic ©(85’ Di Cecco), Miracoli (53’ Di Massimo), Tomi, Patti. A disposizione: Raccichini, Ceka, Mattia, Troianiello, Di Pasquale, Candellori, Trillò. Allenatore: Ezio Capuano.
PORDENONE: Perilli, Formiconi, Stefani ©, Lulli (81’ Danza), Burrai, Berrettoni (74’ Ciurria), Sainz Maza (81’ Martignago), Misuraca (93’ Raffini) , Nunzella, Bassoli, Magnaghi. A disposizione: Zommers, De Agostini, Parodi, Buratto, Pellegrini, Visentin, Silvestro. Allenatore: Leonardo Colucci.

Arbitro: Matteo Marchetti di Ostia Lido
Assistenti: Pietro Guglielmi e Daniele Colizzi di Albano Laziale
Marcatori: 51’ Magnaghi (P), 67’ Rapisarda(S)
Ammoniti: 3’ Nunzella(P), 45’ Miceli(S),82’ Conson(S), 91’ Formiconi (P)
Espulsi: 90’ Di Massimo (S)
Angoli: 4-2
Recupero: 1 min. 1°Tempo, 3 min. 2°Tempo

Note: Sambenedettese – Pordenone, Stadio Riviera delle Palme. Cielo coperto con pioggia a tratti. Sambenedettese in completo rossoblù con pantaloncini blu. Pordenone con maglia bianca con pantaloncini bianchi. Prima della gara sfila sul terreno del Riviera delle Palme la squadra femminile della Sambenedettese Calcio. I calciatori, inoltre, entrano in campo promuovendo attraverso uno striscione il torneo di Quarta Categoria, iniziativa per l’integrazione sportiva degli atleti con disabilità motoria e razionale.
Spettatori: 3.162 paganti, di cui 8 provenienti da Pordenone.

PRIMO TEMPO
Punizione per la Samb al 4’. Batte Tomi la palla, ma rimbalza più volte sul terreno bagnato e viene bloccata da Perilli. Corner per la Samb al 10’; batte Tomi che indirizza la palla sul primo palo, la difesa friulana è brava a controllare e a respingere l’attacco rossoblù. Occasione su punizione per la Samb al 25’ con Tomi che di sinistro calcia a rete, ma Perilli è bravo a deviare fuori area. Il pallone viene raccolto da Patti che cerca di rimettere la sfera in mezzo, ma il portiere ramarro anticipa e la blocca. Al 37’ Samb vicina al goal con Rapisarda che colpisce di testa un cross di Tomi, ma la palla esce di pochissimo.

SECONDO TEMPO
Al 51’ vantaggio ramarro con Magnaghi che riesce ad anticipare Conson su una ribattuta di Pegorin su un tiro di Lulli. Samb 0-1 Pordenone. Ancora Pordenone in avanti al 54’ con Misuraca che dalla distanza tenta il tiro ma il portiere rossoblù è bravo a bloccare a terra. Al 67’ goal della Samb, Esposito con una palla filtrante serve Di Massimo in area che tenta il tiro da posizione angolata, Perilli non riesce a controllare, la palla vaga solitaria in area e il primo ad arrivarci è Rapisarda che la calcia a rete. Samb 1-1 Pordenone. Tiro dalla distanza dei neroverdi con Ciurria che cerca il vantaggio calciando da fuori area ma Pegorin blocca a terra. All’ 87’ Ciurria dalla distanza tira in porta, Pegorin devia la palla sul palo e poi in tuffo la controlla. Al 90' Di Massimo riceve una palla filtrante da Valente e cade in area a seguito di un contatto di Stefani. A tutti sembra rigore netto ma il giudice di gara Marchetti di Ostia fa proseguire. L'attaccante rossoblù non ci sta e viene espulso per le reiterate proteste e la Samb rimane in 10. Finisce 1-1 la gara tra Samb e Pordenone.

Prossimo appuntamento venerdì 7 dicembre allo Stadio "Atleti Azzurri d'Italia" alle ore 20:30 per la gara Albinoleffe-Samb, valevole per la 18a giornata di andata.

Ufficio Stampa

 

Commenta l'articolo

PER INVIARE UN COMMENTO, REGISTRATI ORA OPPURE LOGGATI AL SITO CON USERNAME E PASSWORD

 

 
 
SIRIO TOYOTA ANTICA PASTA GLOBO
 
© S.S. Sambenedettese Srl p.iva 02177180441 - viale dello Sport, 62 San Benedetto del Tronto. Tel: +39 0735.782429 / fax: +39 0735.786285
info[@]sambenedettesecalcio.it