Conferenza stampa: parla il Mister PDF
(0 voti)
News - Prima Squadra
Sabato 14 Aprile 2018 15:13
Questo articolo è stato letto: 724 volte

Capuano3

L'allenatore rossoblù Ezio Capuano risponde alle domande dei giornalisti alla vigilia del derby con il Teramo

Quanti sono i convocati?
23, porterò anche due ragazzi delle giovanili in cui credo molto: Austoni e Tirabassi. Faccio i complimenti al Settore Giovanile perché è un patrimonio importante per la Sambenedettese.

E' stata una settimana un po' particolare Mister...
Ho 53 anni, sono una persona molto intelligente e molto scafata. Io devo pensare alla partita di domani, che sarà difficilissima, devo pensare alla mia squadra, al campionato faraonico che stiamo facendo e quindi non farò nessuna polemica. Io nella mia vita ho risposto sempre con i fatti: sono arrivato qui che la Samb era ottava in classifica e oggi siamo ad un punto dalla seconda, il resto è tutta aria fritta. L'unica cosa che posso dire è che l'intervento di stamattina di Andrea Fedeli mi ha fatto molto piacere.

Quali saranno le insidie della partita di domani?
Io guardo i numeri e le statistiche. Questa è una squadra che ha pareggiato in 10 a Feralpisalò, ha vinto 2-0 a Padova e l'unica partita che ha perso è stata a Bolzano al 94' su una palla inattiva. E' una squadra che riesce a fare molto meglio fuori casa che in casa, è una squadra che si chiude bene, ha tutte le scheggie sugli esterni e poi è un derby sentitissimo e ci sono punti in palio che potrebbero essere decisivi. Domani sarà una tra le partite più difficili: noi ci giochiamo la storia e loro verranno qui agguerriti, sono una buona squadra allenata da un ottimo allenatore. Sentendo le dichiarazioni dei loro tesserati so che loro verranno per vincere, e me lo auguro così sarà una partita aperta, perché anche noi giocheremo per vincere fin dal 1'. Le strategie non le conosco ma le rispetto.

Che partita si aspetta, considerando che veniamo dalla sconfitta con il Bassano?
A San Benedetto non esiste la cultura della sconfitta: vi fossilizzate su una sconfitta senza ripensare che nelle ultime 7 partite abbiamo fatto 2 punti a partita, quindi 7 partite 14 punti. Io quando perdo sono il meno bravo ad assimilarla, però dobbiamo ricordarci che c'è anche quella ed è molto più facile la gestione della vittoria che non della sconfitta; quando si perde si lavora meglio: c'è più attenzione, c'è più cura nel cercare di non ripetere gli stessi errori e di evitare una prestazione simile.

Ufficio Stampa

 

Commenta l'articolo

PER INVIARE UN COMMENTO, REGISTRATI ORA OPPURE LOGGATI AL SITO CON USERNAME E PASSWORD

 

 
 
   
SIRIO TOYOTA ANTICA PASTA GLOBO
 
© S.S. Sambenedettese Srl p.iva 02177180441 - viale dello Sport, 62 San Benedetto del Tronto. Tel: +39 0735.782429 / fax: +39 0735.786285
info[@]sambenedettesecalcio.it