Premio Libero Bizzarri, il calcio: una scelta, un impegno, un progetto PDF
News - Societa'
Martedì 31 Luglio 2018 13:01
Questo articolo è stato letto: 541 volte

premio bizzarri

Il 30 Luglio si è tenuta la seconda serata del premio "Libero Bizzarri"

Il 30 Luglio presso la Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto è andata in scena la seconda serata dell'edizione 2018 del premio "Libero Bizzarri", la prima "Un goal per ripartire" si è tenuta ad Arquata del Tronto. 
 
La kermesse ha avuto illustri ospiti come l'ex allenatore di Italia e Milan Arrigo Sacchi e l'ex capitano rossoblù Paolo Beni (415 presenze e 22 reti in rossoblù). 
 
Arrigo Sacchi con il suo intervento ha sottolineato quanto sia importante avere un progetto in qualsiasi attività sportiva, ha evidenziato la necessità di aprire centri tecnici federali per far crescere giovani calciatori italiani e poi ha arricchito la serata con alcuni aneddoti interessanti riguardanti la sua carriera.
 
Capitan Paolo Beni ha voluto riportare all'attenzione le condizioni in cui versa lo Stadio F.lli Ballarin e, raccontando un simpatico siparietto tra lui e Causio, ha sottolineato la necessità di far risorgere quell'impianto sportivo che ha dato tanto alla Samb e alla città di San Benedetto.
 
Sul palco è intervenuto anche il Direttore Generale Avv. Andrea Gianni che ha rimarcato quanto sia importante la progettazione all'interno di un Club e dare ai ragazzi delle giovanili sia istruzioni tecniche che valori per renderli prima uomini che calciatori. 
 
Ufficio Stampa
S.S. SAMBENEDETTESE  

 

Commenta l'articolo

PER INVIARE UN COMMENTO, REGISTRATI ORA OPPURE LOGGATI AL SITO CON USERNAME E PASSWORD

 

 
 
   
  ANTICA PASTA GLOBO
 
© S.S. Sambenedettese Srl p.iva 02177180441 - viale dello Sport, 62 San Benedetto del Tronto. Tel: +39 0735.782429 / fax: +39 0735.786285
info[@]sambenedettesecalcio.it