Per la difesa c'è l'accordo con D'Agostino PDF
News - Prima Squadra
Mercoledì 22 Giugno 2011 15:54
Questo articolo è stato letto: 3676 volte

DAGOSTINO-PIGNOTTI-BARTOLOMEIIl difensore classe '85 è l'ennesimo rinforzo di questa campagna acquisti rossoblù.

 

Dopo Mengo e Marini la difesa della Samb si rinforza ulteriormente. E' stato ingaggiato per la stagione calcistica 2011/12 il difensore Andrea D'Agostino. Si tratta di un atleta classe '85, mancino, che può ricoprire sia il ruolo di centrale sinistro che di esterno del pacchetto arretrato. E' cresciuto nelle giovanili del Napoli per poi passare all'età di 18 anni al Chievo Verona nella stagione 2003/04. L'anno successivo era al Foggia, in C1, dove ha collezionato 8 presenze. Il suo curriculum dice anche che D'Agostino ha giocato nel Potenza per un anno e mezzo, nel Rieti e nel Pavia (per un totale di 79 presenze ed 1 gol in C2). L'ultima stagione tra i professionisti è targata nuovamente Foggia mentre nell'annata calcistica appena conclusa D'Agostino è stato svincolato fino a gennaio poi si è accasato in Sardegna, nelle file del Sanluri.

Da questo pomeriggio è un nuovo giocatore della Samb, ecco le sue prime parole dopo la firma del contratto:

"Sembrerò banale e scontato ma per me è un onore giocare con la Sambenedettese. Una piazza magnifica con uno stadio che ti lascia a bocca aperta, prima ho fatto una passeggiata sul terreno di gioco e avevo già voglia di mettere calzoncini e scarpette e inizia a giocare".

Che tipo di giocatore sei?
"Iniziamo col dire che sono un mancino e che nella mia carriera mi sono sempre adattato. Posso adattarmi benissimo al modulo di mister Palladini poichè do il meglio come centrale sinistro in una difesa a 3, ma comunque nell'arco degli anni ho ricoperto anche il ruolo di esterno sinistro difensivo e offensivo, non disdegno neppure un posto a centrocampo".

Dopo tante stagioni tra i professionisti nella passata stagione hai trovato squadra solo a gennaio?
"Si, in estate avevo offerte dalla Serie D ma speravo di trovare una sistemazione in Lega Pro invece alla fine sono stato libero fino a gennaio quando ho accettato l'offerta del Sanluri. E' stata la mia prima esperienza in Serie D, la giudico positivamente poichè ho sempre giocato titolare dando il massimo".

Adesso la Samb, quando sei stato contattato?
"Innanzitutto ringrazio i dirigenti rossoblù per avermi voluto ma anche il mio procuratore Aniello Martone del gruppo Tilli che ha curato tutta la trattativa. Qualche settimana fa ho saputo che c'era la possibilità di venire a San Benedetto e non ho preso in considerazione altre proposte, ero certo di voler venire qui".

Cosa ti senti di promettere ai tifosi della Samb?
"Io non faccio promesse, io ho voglia di riscattarmi e non vedo l'ora di scendere in campo per provare in tutti i modi a dare il massimo per questa maglia. L'unica cosa certa è che il mister, i miei compagni di squadra ed i tifosi potranno contare sul mio massimo impegno".

A proposito di compagni di squadra, conosci o hai giocato con qualcuno dei tuoi futuri compagni di avventura?
"No nessuno, ricordo solo una volta di aver giocato contro Mengo quando io ero al Potenza e lui era a Latina".

Ufficio Stampa
U.S. Sambenedettese

Commenta l'articolo

PER INVIARE UN COMMENTO, REGISTRATI ORA OPPURE LOGGATI AL SITO CON USERNAME E PASSWORD

 

 
 
   
  ANTICA PASTA GLOBO
 
© S.S. Sambenedettese Srl p.iva 02177180441 - viale dello Sport, 62 San Benedetto del Tronto. Tel: +39 0735.782429 / fax: +39 0735.786285
info[@]sambenedettesecalcio.it